venerdì 7 aprile 2017

Caffè a digiuno al mattino? No, grazie! Scritto da Gianpaolo Usai.


Molti italiani hanno l'abitudine di bere un caffè al mattino per colazione, a stomaco
vuoto. Senza mangiare nessun'altra cosa... ebbene la caffeina, come la nicotina e la 
teina, provocano sempre la produzione di acido cloridrico nello stomaco. Tale 
acido, a stomaco vuoto , si ritrova costretto a "digerire" la mucosa gastrica e puo'
irritare seriamente quella intestinale.
Non è uno scherzo ! Succede esattamente questo con tale acido. L'acido cloridrico
non è altro che quel particolare acido prodotto dal nostro organismo per digerire e 
sciogliere i cibi che mangiamo, non è una sostanza contenuta nel caffè o nel thè, è 
una sostanza prodotta dal nostro corpo.

L'acido cloridrico che viene secreto dal vostro stomaco si ritrova a digerire la mucosa
stessa, se non vi sono altre sostanze o alimenti dentro lo stomaco. Questo ovviamente
succede ogni volta che prendete un caffè o un thè a digiuno, non soltanto al mattino appena 
svegli.

Ora qualcuno potrebbe pensare: bene, bevo quello decaffeinato e sono a posto. Eh 
no, perchè non è soltanto la caffeina a provocare questa reazione, ma tutte le sostanze
aromatiche contenute nel caffè la provocano ugualmente.

La gastrite da alcol, caffè e fumo
Un caffè a digiuno ogni mattina per anni, prolungato nel tempo come abitudine,
può causare ulcere e gastriti. Stessa cosa avviene per chi fuma e beve alcolici.
Se poi al mattino bevete un bel caffè corretto con grappa e fumate una bella sigaretta
del risveglio.... avete fatto l'en plein ! Un vero bijoux per la vostra salute !

L’assunzione di alcol può infiammare lo stomaco, a causa dell’azione dannosa diretta 
che esso svolge sulla mucosa (del resto l’alcol che scende nell’esofago dà proprio la
sensazione di piacevole “fiammata” riscaldante). La caffeina contenuta nel caffè e le
sostanze aromatiche presenti nel caffè decaffeinato “incitano” invece la mucosa a
produrre quantità maggiori di acido cloridrico, che può così irritare la mucosa, soprattutto 
in periodi di grande affaticamento psicofisico (esami, superlavoro ecc.). 
Nei forti fumatori infine sono frequenti gli episodi di gastrite acuta dovuta all’azione
lesiva che la nicotina esercita sulle cellule della mucosa, alterandone la capacità di
produrre bicarbonato e quindi di proteggersi.

Come fare allora ? Il rimedio è quello di bere il caffè sempre assieme a qualche 
alimento solido, qualsiasi alimento attenua l'effetto corrosivo dell'acido cloridrico 
sulla membrana gastrica, se vi sono cibi da attaccare e corrodere nello stomaco 
durante l'azione dell'acido. Il caffè assieme al latte è la soluzione peggiore che 
possiate scegliere, in quanto questi due alimenti si inibiscono a vicenda, nel senso 
che la caffeina inibisce l'assorbimento del calcio contenuto nel latte (a causa 
dell'azione di particolari composti contenuti nel caffè e chiamati tannini, che 
ostacolano l'assorbimento anche di ferro e altri minerali ), Inoltre l'azione del 
tannino ostacola la digestione e l'assimilazione delle proteine in genere, quindi 
in questo caso di quelle del latte. Bere invece un bicchiere di acqua subito appresso 
alla tazzina di caffè migliora la faccenda, in quanto l'acqua diluisce il caffè nello 
stomaco e aiuta a portarlo via più velocemente dallo stomaco stesso...lo trascina 
via in parte insomma, prima che la produzione di acido cloridrico sia importante.

In definitiva, se non volete rischiare che arrivi nel tempo una gastrite o peggio 
ancora un'ulcera allo stomaco, abbandonate l'abitudine di bere il caffè a digiuno 
e di bere il caffèlatte ogni mattina, il vostro corpo e le vostre energie ne gioveranno !
Il caffè d'orzo ad esempio è un'ottima alternativa per la colazione del mattino e da 
bere anche a stomaco vuoto, il caffè assieme a della frutta è anche questa una
combinazione abbastanza sensata. La frutta senza il caffè è ancora meglio ! Frutta 
secca, uova, pane nero di segale con burro e marmellate caserecce senza zucchero, yogurt, 
porridge di avena, prosciutto crudo o bresaola, sono tanti gli alimenti 
adatti e nutrienti per una colazione sana che non danneggi il vostro stomaco
in alcun modo ! Abbiate la volontà di cambiare in meglio e troverete un 
mondo di piacevoli sorprese cibi che si aprirà davanti ai vostri occhi.

Alternative ce ne sono a centinaia...nessuna scusa. Chi persiste in abitudini 
alimentari risaputamente errate e nocive per la salute lo fa soltanto per inerzia o 
volontà di persistere nell'errore.
                                                                                                                     Gianpaolo Usai
                                          CNM Italia ( College of Naturopathic Medicine- Padova )

Post scritto da Gianpaolo Usai in data 29-03-14 nel sito "info-food". 
Per entrare nel sito "info-food" clicca qui.

Per approfondire:

3 commenti:

  1. Non e' vero io la m'attina bevo da quasi 75 anni solo un vaffe amaro con grappa eccomi qua 89enne ,la colazione a base di cornetti e altra robaccia fa malissimo ,come si puo' mangiare a colazione se ancora non si e' digerito quello della sera.La mattina solo un caffe e' salute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che è valido per uno non lo è per tutti. Il caffè a digiuno fa male cmq. Lei avrà una genetica molto forte ma affermarlo come principio è errato. Non tutti cenano tardi e non tutti mangiano cornetti a colazione e il caffè è più salutare berlo dopo aver mangiato qualcosa.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina