mercoledì 22 settembre 2021

Quando ingrassiamo? Scritto da Andrea Biasci il 23-10-14 su "Project Invictus".

Quando ingrassiamo? La risposta è semplice, quando mangiamo.
Cerchiamo, tuttavia, di capire, in modo chiaro, come funziona il tutto, come gli adipociti, pasto dopo pasto si riempiono.
In questo contesto abbiamo diversi attori: i macronutrienti, le calorie, gli ormoni, le membrane plasmatiche, le scorte glucidiche ed i mitocondri. Insomma la questione è lunga,  mettetevi comodi perchè val la pena leggere tutto.

Capitolo 1  L’INSULINA: perché fa ingrassare?


Tra tutti gli ormoni che svolgono un ruolo importante nella lipogenesi, sicuramente l’insulina, in misura maggiore,  è  sul banco degli imputanti.
Iniziamo col dire che ogni volta che mangiamo viene prodotta, non solo a causa degli zuccheri (vedi indice glicemico e carico insulinico).

Molentargius, 22/09/21, ore 10:00. Lentissimo 12 km.

Lentissimo di 12 km nel parco di Molentargius lato Quartu. Totale km al 22/09: 182.

martedì 21 settembre 2021

Doping, le cifre di un dramma sociale. Scritto da Eugenio Capodacqua.

ROMA –  “Grazie Donati. Grazie Sandro per questo tuo contributo di grande democrazia”. Don Luigi Ciotti, fautore e “motore” dell’associazione “Libera” contro tutte le mafie, non ha esitazioni nel chiosare la presentazione dell’ultimo libro di Sandro Donati, ex allenatore di mezzofondisti ed ex dirigente Coni, oggi consulente Wada  (l’agenzia mondiale antidoping) e apprezzato collaboratore dell’associazione “Libera”.
Un libro (“Lo sport del doping”, edizioni Gruppo Abele) definito dal sacerdote un “Atto di giustizia fondato sulla più seria ricerca documentale; una denuncia rigorosa e competente che scuote la coscienza e lascia un pizzico di sana rabbia. Fatta con spirito costruttivo e basata sulla difesa della salute e della dignità della persona. Con verità scomode che probabilmente a qualcuno non piacciono”.

Mulinu Becciu, 21/09/21, ore 06:15. Lento - medio di 10 km in 48'07" (4'48" a km).

Allenamento a Mulinu Becciu sul percorso ondulato di 1.666 mt percorso 6 volte pari a 10 km in 48'48" a una media di 4'48". Temperatura 18° con umidità dell'80% e assenza di vento. Questi i km percorsi: 1° km: 5'15"; 2° km: 5'21"; 3° km: 5'14"; 4° km: 4'58"; 5° km: 4'57"; 6° km: 4'31"; 7° km: 4'48"; 8° km: 4'25"; 9° km: 4'20"; 10° km: 4'10". Massima altimetria 54 mt; dislivello in salita e discesa: 75 mt per entrambi. Frequenza cardiaca media: 128 (80%) con massima 150 (94%); calorie consumate:462; % grassi bruciati: 21%; cadenza media 186 (massima 204). Totale km al 21/09: 170. 

lunedì 20 settembre 2021

Il mio infortunio dipende dalla corsa? Scritto da Samuele Graffiedi.


Definition

 Se siete dei corridori e avete dolore da qualche parte, ancor prima di chiedervi cosa dovete fare per guarire, la domanda che dovete farvi è: ”Il mio infortunio è veramente dovuto alla corsa?”.
Le regole per individuare un infortunio da corsa sono molto semplici e specifiche: vediamo la definizione di infortunio da corsa.
Un infortunio da corsa avviene quando corriamo. L’infortunio peggiora mentre corriamo, e si riduce se smettiamo di correre.

Molentargius, 20/09/21, ore 10:00. Lentissimo di 5 km + progressivo di 7 km (da 5'07" a 3'46").

Allenamento lentissimo nel parco di mezzo tra Cagliari e Quartu per poi fare un progressivo verso Quartu. Temperatura 25° con umidità del 65% e vento intenso da nord. Questi i 7 km di progressivo: 1° km: 5'07"; 2° km: 4'52"; 3° km: 4'48"; 4° km: 4'38"; 5° km: 4'26"; 6° km: 4'11"; 7° km: 3'46". Tempo impiegato per i 7 km: 31'57" a una media di 4'32". Frequenza cardiaca media 133 (83%), calorie consumate 324 e % grassi consumati 17% cadenza media 184. Totale km al 20/09: 160. 

sabato 18 settembre 2021

Dal cibo al DNA. La genomica nutrizionale. Scritto dal Dott. Pier Luigi Rossi.

Dott. Pier Luigi Rossi.
Il grande mondo della nutrizione sta davvero cambiando e restare a calcolare le calorie giornaliere vuol dire restare prigionieri di un mondo scientifico finito, crollato per sempre! 
La genomica nutrizionale è il nuovo orizzonte per la salute e per il recupero di un sano peso corporeo. Il cibo sulla tavola è uguale per tutti nella sua composizione corporea, ma ciascuno di noi ha il suo DNA.
Incoraggio i colleghi medici e tutte gli operatori sanitari ad entrare nel mondo della genomica nutrizionale.
Incoraggio tutte le persone ad uscire dai tagli lineari delle calorie giornaliere e sviluppare le conoscenze del vitale rapporto tra cibo e i nostri geni contenuti nei cromosomi.

Molentargius, 18/09/21, ore 10:00. Lento di 13 km in 1:03'09" (media 4'51" a km).

 Allenamento nello sterrato di Molentargius con partenza dall'ingresso di Cagliari. 13 km in 1:03'09" a una media di 4'51" con partenza a 5'13" e ultimo km a 4'30" con i km intermedi di poco sotto i 5' a km. Temperatura intorno ai 27° con cielo coperto e umidità al 75% e vento leggero da nord. Calorie consumate 702 con percentuale grassi del 17%. Totale km al 18/09: 148.

venerdì 17 settembre 2021

Rimedi per il mal di schiena nella zona lombare. Tratto da "Yahoo Lifestyle".

schienaOggi sono sempre di più le persone che patiscono il mal di schiena. La vita sedentaria, le ore trascorse seduti davanti ai pc e le posture sbagliate sono tutti fattori che stanno alla base di questo problema. Non è da sottovalutare anche il fattore sovrappeso. Sui dolori alla schiena, il peso in eccesso influisce per il 50%.  Se anche voi soffrite di questo male fate tesoro di questi consigli.

Mulinu Becciu, 17/09/21, ore 10:40. Lentissimo 4 km + 10 x 200 in leggera salita.

 Allenamento tra le vie Setzu e Binaghi di lentissimo per 4 km poi 10 volte i 200 mt in leggera salita in via Binaghi con ultimi 40 mt in discreta salita. Recupero dei 200 mt con passo lentissimo. Ogni 200 mt di salita in 50". Totale km al 1/09: 135.

giovedì 16 settembre 2021

Personal trainer e fisioterapista: l’importanza di collaborare – 2^ parte. Scritto dal Dr Andrea Roncari.

Dr Andrea Roncari.
Articolo del Dr Andrea Roncari (ndr del 09-12-14), Fisioterapista, laureato in scienze motorie: artrainer88@gmail.com
Con la collaborazione di Marco Cibinetto, Personal Trainer ISSA Italia Top Level cbmtrainer@gmail.com
Veniamo ora, dopo il primo articolo, alla pratica lavorativa, descrivendo un caso reale in cui personal trainer e fisioterapista hanno collaborato per il bene della persona e per il raggiungimento dei suoi obbiettivi in palestra. Perché collaborare si può e si deve.

Molentargius, 16/09/21, ore 10:50. Lento di 10 km in 46'56" (media 4'41" a km).

Allenamento lento con partenza dall'ingresso di Cagliari alle saline con percorso della gara "CorriMolentargius" lungo 10 km in 46'56" a una media di 4'41". Temperatura di 29° con umidità all'80% e leggero vento da sud. Partenza a 5'10" e arrivo a 4'22" con costanza di corsa tra 4'45" e 4'40". Calorie consumate 533 con andatura media a 139 battiti a km (90%). Totale km al 16/09: 127. 

Personal trainer e fisioterapista: l’importanza di collaborare – 1^ parte. Scritto dal Dr Andrea Roncari.

Breve panoramica divisa in due parti sull’attuale rapporto tra personal trainer e fisioterapista in ambiente fitness, dove troppo spesso non viene rispettato il proverbio “l’unione fa la forza” sempre e solo a scapito delle persone. Un caso studio reale mostrerà, nella seconda parte, tutte le enormi potenzialità di questa collaborazione professionale tanto efficace quanto incompresa.
Allenare una persona costituisce da sempre una vera e autentica sfida per qualsiasi professionista del settore fitness, il quale si ritrova ad aver a che fare con quella sofisticatissima e delicata macchina qual è il corpo umano. Proprio in virtù di tali caratteristiche uniche, la professione del personal trainer richiede sempre più una conoscenza dell’organismo umano approfondita e multidisciplinare.
In particolare la multidisciplinarietà è il concetto di fondo che rende questa professione alquanto complessa. Allenare una persona significa sfidare contemporaneamente più sistemi integrati dell’organismo, stimolandoli al fine di creare adattamenti atti a rendere soddisfatto e più sano il cliente.

Mulinu Becciu, 15/09/21, ore 17:30. Lentissimo 7 km.

Allenamento tra le vie Setzu e Binaghi di 7 km lentissimi incluso 5 allunghi in salita vicino a casa con recupero lentissimo. Totale km al 15/09: 117 km.

domenica 12 settembre 2021

Danni del fumo sullo sportivo.

Scritto dal Dott. Salvatore Barbaro su NonSoloFitness (30-05-13).
Chi fa sport, e ci tiene a farlo al massimo delle proprie capacità, non può fumare: il fumo, infatti, incidendo negativamente sul fiato e il rendimento muscolare, è causa di un minore rendimento sportivo.
Purtroppo però i grandi eventi sportivi diventano per le multinazionali del tabacco un potente canale pubblicitario. Le marche di sigari e sigarette sulle magliette degli sportivi e negli spazi pubblicitari degli stadi sono portatrici di veri e propri messaggi subliminali per gli spettatori seduti sugli spalti e per quelli incollati agli schermi televisivi.

Mulinu Becciu, 12/09/21, ore 08:45. Lentissimo di 10 km.

Allenamento tra le vie Setzu e Binaghi di 10 km a passo lentissimo. Battito medio 108 (70%) con % di grassi bruciati 33%. Totale km al 12/09: 110. 

sabato 11 settembre 2021

Un cardiochirurgo americano: non sono i grassi saturi e il colesterolo a causare l'infarto! Scritto da Francesco Perugini Billi.

Il Dr. Dwight Lundell è un cardiochirurgo americano di fama mondiale. In 25 anni di pratica chirurgica ha eseguito 5.000 interventi a cuore aperto. E' stato Primario Chirurgo al Banner Heart Hospital (Mesa, Arizona). Contrariamente alla maggioranza dei suoi colleghi specialisti ha avuto il coraggio di prendere le distanze dalle vedute ufficiali che considerano i grassi animali (colesterolo e grassi saturi) come fattore di rischio cardiovascolare. Sentiamo cosa dice:

Molentargius, 11/09/21, ore 10:00. Lento di 15 km in 1:12'34" (media di 4'50" a km).

Allenamento nello sterrato di Molentargius con giro unico e completo di 15 km in 1:12'34" a una media di 4'50" a km. Temperatura di 24° con umidità dell'80% e vento da nord. Partenza a 5'10" con 2° km a 5'07" poi sino all'11° km andatura di poco sotto i 5' a km. Dal 12° km questa la progressione: 4'41"; 4'47"; 4'30"; 4'13". Frequenza cardiaca media 135 (87%), calorie consumate 787 e % di grassi bruciati 17%. Cadenza 181. Totale km al 11 settembre: 100.

giovedì 9 settembre 2021

Il respiro del drago. Scritto da Enrico Budriesi.

Vorrei parlare di quella parte dell’allenamento, quella finale di solito, che alcuni “duri” del fitness e un numero appena maggiore di sportivi amatoriali, dedicano all’allungamento muscolare.
La scena si ripete davanti ai miei occhi quotidianamente, da anni.
Il palestrato con i pettorali congestionati si dirige alla spalliera, ne afferra un’estremità e compie una torsione del busto di appena pochi gradi, cinque secondi e cambio, poi si appende, giusto il tempo di resistere un po’ alla forza di gravità e si lascia cadere pesantemente a terra.
Doccia.
Termina la classe di spinning, un allegro esercito di individui dalle scarpe rumorose si dirige goffamente verso la stessa (povera) spalliera.

Mulinu Becciu, 09/09/21, ore 06:00 e 17:00. Scarico di 8 km + 7 km.

Allenamento alle 06:00 del mattino di 8 km con scarico lentissimo per recuperare la condizione. 

Ore 17:00 allenamento lentissimo di 7 km. Totale km al 09/09: 85.