lunedì 28 novembre 2016

Psicologia. Chi fa sport aumenta la propria forza di volontà e la propria autostima. Scritto da Matteo Simone.

Matteo Simone.
ROMA -  Chi fa sport aumenta la propria forza di volontà e aumenta la propria autostima , si diventa più forti mentalmente non solo fisicamente.
L’attività fisica tesa al benessere fisico e sociale, non solo quale sport per raggiungere prestazioni eccellenti, non solo sport come performance ma anche come promozione della salute, prevenzione ed aggregazione sociale.
Uno dei compiti dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è di indicare ai governi centrali e locali soluzioni al problema dell’inattività fisica della popolazione basate su evidenza scientifica e realisticamente perseguibili. Tra i campi di lavoro individuati spicca la promozione dell’esercizio fisico e dello sport nella scuola, nel tempo libero e in altri contesti.
 L’area di lavoro più promettente, tuttavia, è quella che si propone di introdurre nuovamente l’attività fisica all’interno delle azioni della vita quotidiana, soprattutto quelle connesse agli spostamenti delle persone durante la giornata per andare al lavoro, a scuola, a fare la spesa, dagli amici o dai parenti. Pertanto aumentano le iniziative volte allo sviluppo dell’attività fisica in tutti i contesti e rivolta a tutte le persone di qualsiasi età, ceto sociale, cultura e altro.
L’attività fisica tesa al benessere fisico e sociale, non solo quale sport per raggiungere prestazioni eccellenti, non solo sport come performance ma anche come promozione della salute, prevenzione ed aggregazione sociale.
Sport per tutti anche in questo periodo di crisi, attività fisica senza mezzi, senza strumenti, senza iscrizioni ai club, quindi camminate, corse nei parchi, spostarsi in bicicletta in sicurezza con casco e lampadine e riscoprire i giochi di una volta: le sette pietre, palla prigioniera, i 4 cantoni, in modo da spostare i ragazzi da casa, dai computer.
Il cammino rappresenta il primo livello per tutti coloro che desiderano iniziare a dedicarsi alla propria salute. Camminare ogni volta che è possibile, ricordandoci che i benefici maggiori si ottengono con la continuità.
Camminare rappresenta un’attività motoria indicata per ogni categoria di persone, senza preclusione di sesso o di età, è un’attività che può rappresentare un modo per riscoprire il valore del dialogo, dell’amicizia, della compagnia degli altri.
 Esempi modello sono un gruppo su Facebook dal nome 365 giorni di sport. Ecco cosa viene spiegato ai partecipanti del gruppo:
Questo gruppo nasce dalla consapevolezza che fare attività sportiva, fa bene al corpo e alla mente. Muoviamoci assieme e motiviamoci a vicenda. Un minimo impegno per un grande obbiettivo; UN ANNO DI SPORT.”
Regola del gruppo per chi vuole “contare”: minimo 30 minuti senza interruzioni (solo pause tecniche) di qualsiasi attività o sport, (si deve sudare) 6 giorni su 7, per 365 giorni (un anno di sport). Postare l’attività svolta. Inserire il numero (es. 1/365). Continuare la numerazione anche nel giorno di riposo.
Regola del gruppo per chi non vuole “contare”: postare quando si svolge l’attività sportiva.
Suggerimenti:
Si può iniziare in qualsiasi momento.
Aggiungere al post una foto, un aggettivo o una breve frase che descrive il tuo stato d’animo dopo l’allenamento.
Al raggiungimento di un anno di sport “365/365″ verrà consegnato l’attestato di partecipazione.
Trattasi di una sorta di aiuto reciproco nel motivarsi a svolgere qualsiasi movimento che apporta benessere sentendosi parte di una popolazione che necessita di essere costante nel movimento per raggiungere obiettivi o, comunque, di essere stimolati per svolgere una quotidiana attività fisica considerata essenziale per uno stile di vita tesa al benessere.
C’è sempre più consapevolezza che l’esercizio fisico è una sorta di medicinale senza effetti collaterali per prevenire malessere e per il raggiungimento di uno stato di benessere psicofisico, emotivo e relazionale. 
 Altro progetto teso ad invogliare le persone a svolgere attività fisica è la settimana del movimento denominata in inglese “MOVE WEEK”. Trattasi della settimana della campagna Europea che promuove lo sport e l’attività fisica per incoraggiare una più ampia partecipazione allo sport e all’attività fisica. Partecipando alla MOVE Week, darai il tuo contributo alla vision Europea: 100 MILIONI DI CITTADINI ATTIVI IN PIÙ ENTRO IL 2020. 
Gli organizzatori Europei sono:
ISCA – International Sport and Culture Association, associazione mondiale che comprende 137 organizzazioni in tutto il mondo, ha lanciato nel 2012 in Europa la campagna Now We Move.
ECF – European Cyclists’ Federation, composta da 70 associazioni in 40 paesi che si occupano di promozione dell’uso della bicicletta.
UISP – Unione Italiana Sport Per tutti, ente di promozione sportiva fondata nel 1948 che, con le sue attività e la sua esperienza, diffonde da sempre il valore sociale dello sport. Della Uisp fanno parte ad oggi, dopo 50 anni di storia, oltre un milione di iscritti e più di 14.000 società sportive e circoli, divisi in 164 Comitati Regionali e territoriali e in 26 Leghe di attività.
 MOVE Week è un momento dedicato alla celebrazione dello sport e dell’attività fisica. Unisce eventi di sport ed attività fisica in tutta Europa offrendo opportunità di partecipazione e allo stesso tempo dando dimostrazione dei benefici che sport e attività fisica possono portare ai singoli cittadini e alla società intera.
Per tutti il pilastro della longevità e della salute è la presenza costante di una buona attività fisica, che sia varia e possibilmente divertente per non essere abbandonata.
Scritto tratto da "Dazebao News".

Nessun commento:

Posta un commento