giovedì 13 ottobre 2016

Omega3 e Dieta Pesco - Vegetariana. Scritto dal Dott. Pier Luigi Rossi.

Dott. Pier Luigi Rossi.
Ne sono convinto! La dieta pesco- vegetariana è una scelta di sana alimentazione da realizzare ad ogni età. 

IL PIATTO VEGETALE
Pesco-vegetariana perché è composta per l’80% con alimenti di origine vegetale, in particolare verdura fresca di stagione in prevalenza cruda ma anche cotta, cereali integrali (farro, riso integrale, orzo, miglio, avena, kamut, grano saraceno, quinoa, amaranto, segale..), legumi (lenticchie, ceci, fagioli, piselli, soia…), alimenti derivati dai legumi e dalla soia, frutta secca (noci, mandorle, pinoli, pistacchi, semi vari, nocciole…) , frutta fresca di stagione ingerita negli spuntini fuori dai pasti principali per il controllo della glicemia post prandiale…con limitazione degli alimenti composti con farina (pasta, pizza, pane, prodotti da forno, fette biscottate, biscotti, dolci…).


IL PIATTO ANIMALE
E per il 20% con alimenti di origine animale e marina: pesce, uova, formaggi freschi e molli e con minore frequenza formaggi a lunga conservazione. Si può vivere in salute senza mangiare carne rossa e bianca. Ma una porzione di carne rossa o derivati come prosciutto crudo magro, bresaola o di carne bianca non è da escludere, se gradita. Mangiare con consapevolezza, ma senza ansia di commettere errori alimentari! E’ la scelta degli alimenti mangiati in ogni pasto a condizionare il peso corporeo e lo stato di salute. E’ la qualità degli alimenti e non tanto la quantità del cibo ingerito a determinare la salute e un sano peso corporeo. Ed anche le indicazioni in grammature vanno superate.

dalle GRAMMATURE alle PORZIONI
Dalle grammature alle porzioni, questa è la linea più concreta e reale per avere una alimentazione consapevole. Una persona sa quando supera la porzione media di un alimento. Realizzare un modello di alimentazione consapevole vuol dire riuscire a guidare e comandare la propria mano che porta il cibo dal piatto alla bocca in ogni contatto alimentare. Mangiare è pensare!
Ogni volta che mangiamo il nostro sangue cambia la sua composizione in rapporto agli alimenti ingeriti. Un pasto è in grado di modificare il profilo ormonale e metabolico di una persona. Quindi la scelta degli alimenti e la combinazione tra loro in ogni pasto è il fondamento per ottenere un sano peso corporeo, prevenire la obesità e per condizionare il metabolismo e lo stato di salute di una persona ad ogni età. Diventa quindi primaria la scelta degli alimenti ad ogni pasto: 80% alimenti vegetali, 20% alimenti animali. Oggi lo stile alimentare italiano è il contrario: 80% piatto animale e 20% piatto vegetale. Molte persone ritengono che il pasto debba essere caratterizzato da pasta e carne. Se non si mangia pasta e carne non è un pasto!

ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE
Più volte ho scritto un modello adeguato di pasto:
- iniziare con un piatto di verdura cruda di stagione (porzione libera) composta da ortaggi a foglia verde finemente tritati per agevolare la digestione dello stomaco e da ortaggi fibrosi (finocchio, sedano, topinambur, pomodori, cipolla, peperoni …) con integrazione di piccole porzioni di frutta secca (gherigli di noci, pinoli, mandorle…), olio extra vergine di oliva ( tre cucchiaini da caffè) e aceto di vino o di mele
- piatto unico : il piatto vegetale con maggiori scelte nei pasti della settimana (cereali, legumi …, pasta 1-2 volte nella settimana oppure sospendere del tutto la pasta) o il piatto animale (pesce, uova, formaggi freschi e molli…); quando si sceglie il piatto animale lo si può associare con porzione di pane meglio se integrale oppure al posto del pane scegliere una porzione di cereale preferito come alimento di complemento, tenendo presente che il cereali triplica il suo peso passando da crudo a cotto.
- condimento olio extra vergine di oliva per cottura e condimento a freddo.
- terminare il pasto con un piatto di verdura cotta, piatto caldo, tal quale oppure sotto forma di minestrone di verdura, passato di verdura o crema vegetale 8 porzione libera)

Per chi vuole leggere ancora su questo argomento può andare nella pagina Facebook "Pier Luigi Rossi Medico Specialista Scienza della Alimentazione", dove troverà il valore nutrizionale del salmone.

Per chi vuole applicare il modello molecolare di dieta pesco- vegetariana, consiglio di andare nel mio sito www.pierluigirossi.it e scaricare in modo gratuito un modello giornaliero.


Post del 09-11-14 tratto dal profilo fb del Dott. Pier Luigi Rossi.

Nessun commento:

Posta un commento