lunedì 14 novembre 2016

La Forza di Volontà (per raggiungere i vostri obiettivi). Di Ignazio Antonacci.

Ignazio Antonacci.
"Ogni obiettivo inizia sempre da una grande forza di volontà e determinazione".
Molte volte non è solo importante prefiggersi degli obiettivi sportivi, ma si necessita di mettere in atto delle strategie efficaci per ottenere dei risultati positivi e motivarsi per ulteriori obiettivi.
Le ricerche scientifiche fatte fin ora in materia di “Forza di volontà” sono diverse, tutto condividono nel fatto che si necessita di prendere atto di linee guida efficaci da rispettare e mettere in atto, quindi diventando azioni concrete.
Quante volte ci siamo prefissi di dimagrire e non ci siamo riusciti? Quante volte abbiamo deciso di fare dell’attività fisica e poi tutto è svanito? I propositi non sono seguiti da azioni efficaci e da una forza di volontà tale da permetterci il raggiungimento di un obiettivo. Vediamo di seguito di delineare una strategia da mettere in atto per migliorare la propria Forza di volontà.
1.    Prendere un impegno preciso: si è visto che diventa molto più efficace se ci prefiggiamo e programmiamo, quello che vogliamo ottenere e fare, in un determinato giorno della settimana, quando tempo vogliamo dedicare a questo obiettivo, come vogliamo raggiungerlo. Quindi praticamente si necessita di un piano d’azione , di stilare un programma che ad esempio indica in maniera specifica e dettagliata giorni e ore da dedicare all’allenamento, luogo (percorso) ove voglio allenarmi. Il programma serve per fare in modo che una decisione di raggiungere un obiettivo, sportivo e non, diventa un’abitudine quotidiana.
2.    Iniziare da cose facili: per non scoraggiarsi subito è preferibile iniziare a sviluppare la Forza di volontà in situazioni e obiettivi facili da gestire. Esempio andare a correre per almeno 3 giorni a settimana, anche per poco tempo, senza riferimenti di chilometri e intensità da gestire. Oppure iniziare a prefiggersi di gestire l’alimentazione in maniera regolare senza saltare nessun pasto, poi man mano si controllerà maggiormente quello che si mangia ! E’ da tener presente che allenare la forza di volontà porta risultati su qualsiasi ambito della Vita, sportiva, sociale, personale.
3. Procedere per gradi: è auspicabile prefiggersi degli obiettivi che siano raggiungibili e quindi partite da obiettivi semplici e chiari, in modo tale da avere maggior possibilità di raggiungerli e quindi vi daranno maggior energia per sviluppare ulteriormente la vostra forza di volontà. Esempio, se volete correre una Mezza Maratona, iniziate a prefiggervi obiettivo di correre diverse 10km e poi aumentare man mano la distanza. Idem se voglio correre una Maratona, inizio a correre delle gare sui 10km, poi 21km, poi gare su 30km, per finire alla Maratona, sarà molto più semplice raggiugere il proprio obiettivo e quindi rimanere soddisfatti degli sforzi fatti.
4.  Avere un diario : la registrazione di quello che accade in merito al vostro obiettivo prefissato è di fondamentale importanza per ottenere dei risultati efficaci. Esempio volete correre la Maratona abbiate la forza di volontà oltre che di allenarvi, anche di registrare gli allenamenti per verificare i miglioramenti ottenuti e le sensazioni percepite in allenamento. Tutto ciò non farà altro che migliorare la forza di volontà , la determinazione e motivazione ad andare avanti, il confronto e l'analisi dei risultati vi daranno energie supplementari per continuare ad allenarvi con costanza.
5.  Concedersi una pausa: come qualsiasi tipo di qualità tecnica, atletica, anche la Forza di Volontà necessita di un momento di pausa per ottenere dei risultati efficaci. Nel senso che ogni tanto dobbiamo prenderci una pausa. Esempio, se sono in dieta e seguo un’alimentazione ben definita , una dieta abbastanza rigida, devo fare in modo qualche giorno di lasciare libertà di alimentarsi come si desidera. La forza di volontà permette di andare oltre la soddisfazione immediata per il raggiungimento di un benessere a lungo termine, ma ogni tanto necessita di una pausa.
6. Stabilire priorità: è preferibile non mettere troppa carne a fuoco, quindi è auspicabile prefiggersi degli obiettivi prioritari e alcuni secondari per non esaurire le energie mentali e fisiche con conseguente abbassamento del livello di Forza di Volontà. Esempio, se voglio migliorare il mio “personal best” nella Maratona, non posso pensare di concentrarmi anche per migliorare nella Mezza Maratona, potrebbe richiedere un surplus di energia. Quindi in ogni settore della Vita è fondamentale prefiggersi priorità e fare delle scelte ben chiare e definite.
7. Prefiggersi delle ricompense : ogni obiettivo che si rispetti , ogni buon proposito da rispettare , come abbiamo visto, porta a un consumo di energie mentali e fisiche, quindi fate in modo di darvi delle “ricompense” al raggiungimento dell’obiettivo. Esempio se siamo stati in dieta per diversi mesi, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo “peso ideale”, premiatevi con una ricompensa, come organizzare una cena dei piatti che amate maggiormente e che avete messo da parte seguendo la dieta.Oppure se vi siente allenati al massimo per un determinato periodo di tempo e non siete riusciti a organizzarvi con le solite serate con gli amici, organizzate dopo la gara , dopo un mese di allenamento intenso, una piacevole e rilassante serata con gli amici di comitiva. 
8.   Fissate un tempo : questo punto è strettamente collegato all’organizzazione del programma da seguire, nel senso che nel momento in cui vi prefiggete un obiettivo fissate le ore della giornata da dedicare a quel obiettivo. Esempio, voglio andare a correre alle 7.00 di mattina e per 1ora , 1h30 non voglio pensare ad altro che al quell’obiettivo. In questo modo siente sicuri che non ci saranno distrazioni che vi permetteranno di saltare quell’ora al vostro allenamento mattutino, o a qualsiasi obiettivo prefissato in precedenza.Oppure dovete rispettare una determinata alimentazione, quando mangiate concentratevi su quello che state facendo e preparatevi gli alimenti con cura per evitare di distrarvi e farvi prendere dalla casualità e mangiate di più di quanto programmato. 
9.  Cambiare le vostre abitudini: quante volte ci capita di andare in vacanza e di cambiare le nostre abitudini, nonostante pensassimo prima di allora che nulla fosse possibile cambiare del nostro comportamento, abitudini, riti quotidiani. Quindi il “trucco” è nel ripetere in maniera costante e regolare un determinato comportamento, il quale dopo un po’ di tempo diventerà un’abitudine positiva. Lo stesso vale per le nostre abitudini negative, basterà sostituirle con altri comportamenti per non attuarle più. L’esempio più banale è il fumare una sigaretta dopo il caffè, se invece prendessimo l’abitudine di mangiare della frutta a fine pasto, sostituendo un’abitudine negativa in positiva, sarebbe meglio per la nostra salute.
10. Pensare positivo : questo non significa che ognuno di noi si ripete continuamente delle frasi positive pensando che tutto cambi senza nessuno sforzo. Pensare positivo significa concentrarsi e prefiggersi un obiettivo positivo da raggiungere, e non focalizzarsi su un risultato negativo che non si vuol raggiungere. E’ utilissimo concentrarsi sulla volontà di andare “verso” un obiettivo, quindi motivarsi per raggiungere un traguardo che ci siamo prefissi con tutta la nostra forza. Ogni momento di difficoltà che incontriamo nel raggiungere il nostro obiettivo è un passaggio obbligato che fa parte del gioco, quindi valutiamolo come positivo. Esempio, fare fatica durante gli allenamenti mentre ci stiamo preparando per la nostra Maratona, è normale, e dobbiamo pensare che questa fatica è positiva per migliorare la nostra condizione fisica e correre la nostra Maratona fra uno, due mesi. 
11. Un po’ di meditazione: qualsiasi attività che vi permetta di meditare vi aiuterà nel mantenere e sviluppare un certo autocontrollo e disciplina, molto importanti per raggiungere qualsiasi obiettivo. Il più delle volte chi ottiene ottimi risultati in termini di propositi positivi, ha una buona capacità di autocontrollo, mentre il contrario coloro che si fanno prendere da impulsività, da perdita del controllo, non riusciranno a raggiungere i loro obiettivi e perderanno la motivazione a continuare ! Quindi rilassarsi, meditare, controllare i propri stati d'animo, il proprio respiro aiuta! 
12. Coinvolgere gli amici, altre persone: si è visto che se coinvolgiamo, quindi dichiariamo i nostri obiettivi agli amici, a coloro che ci stanno vicino nella vita quotidiana, ci impegniamo con maggior forza di volontà per non deluderli. Il classico esempio di quando vogliamo correre la nostra prima Maratona, e ci accompagnano amici e partenti, i quali ci attendono al traguardo, difficilmente molleremo prima di arrivare alla finish line, perché il pensiero che qualcuno possa stare li ad attenderci ci trasmette maggior energia e forza di volontà. Quindi dichiarate i vostri obiettivi ad amici e parenti. 
13. Non combattere i pensieri: agisci. In pratica difficilmente possiamo non pensare a qualcosa che ci offusca la mente, ma al tempo stesso possiamo agire di conseguenza in maniera positiva. Se ad esempio dicessi “non pensate alla fatica durante la corsa” , già il fatto di enunciarla la vostra mente memorizza il concetto di fatica, ma al tempo stesso possiamo allenarci per migliorare la nostra condizione fisica e percepire sempre meno fatica. Quindi è preferibile che nel raggiungimento del vostro obiettivo più che pensare, agite per attuare delle strategie positive che vi permettano di ottenere i risultati prefissati.
14. Concentratevi sul futuro : se vogliamo raggiungere un obiettivo che dista da noi qualche mese di sacrificio, o qualche kg di troppo , è preferibile pensare a come vogliamo sentirci e vederci fra uno, due mesi, e non lasciarci condizionare dal presente. Esempio, se sono in dieta e mi faccio condizionare da un bel piatto di pasta, o una mega coppa di gelato, il pensare a come voglio sentirmi e vedermi fra qualche mese ,mi aiuta a non cadere in tentazione. Quindi il motto è “rinunciare all’uovo oggi, per avere la gallina domani”. Pensate a quando correrete felicemente la vostra Maratona (obiettivo futuro) per sopperire alla fatica di svegliarsi presto la mattina (disagio presente) per allenarsi in maniera costante e regolare mesi e mesi. 
15. Non dire mai: è importante non rinunciare del tutto a qualcosa che la mente ci richiede, eventualmente si può posticipare o ritardare il desiderio. Esempio, se mi sono prefisso di perdere peso e di mettere da parte il gelato, se ci rinuncio per molto tempo poi la mente inconsciamente lo richiederà con gli “interessi”. Stesso fatto se mi sono prefisso di allenarmi tutti i giorni, e il mio corpo mi chiede di riposare, assecondatelo, lasciatelo riposare per un giorno, non succederà nulla, anzi vi ringrazierà. Quindi prefiggetevi una volta a settimana una “trasgressione” per soddisfare il vostro “io", e al tempo stesso non prendetelo come un momento di debolezza, ma come comportamento normale che fa parte di un processo di crescita verso il raggiungimento del vostro obiettivo.
16. Fate ordine nella mente e non solo: personalmente se devo alimentarmi in un determinato modo cerco di iniziare dalla mia dispensa, facendo ordine sugli alimenti che posso e non posso mangiare. Oppure se ho intenzione di allenarmi seriamente ogni giorno, cerco di fare ordine tra i mie completi e scarpe da running per avere tutto sotto controllo e non perdere tempo per cercare quello che mi serve. Si riesce meglio nel raggiungimento del proprio obiettivo se c’è un certo “ordine” mentale e pratico nella vostra vita, questa è anche autodisciplina, l'ordine aiuta ad agire meglio verso l'obiettivo.
17. Non pensare “tanto ormai” …: il più delle volte nel momento in cui ci prendiamo qualche giorno di stop dal nostro obiettivo, pensiamo che tutto è perso, e si rischia di mollare , di abbassare la guardia. Ci può stare che un giorno ci prendiamo qualche giorno di riposo dalla corsa, che trasgrediamo con qualche buon gelato , ma non deve essere l’alibi per dire “tanto ormai” ! Dobbiamo sempre pensare che ogni piccolo passo, anche impercettibile, ci porterà al raggiungimento del nostro obiettivo, quindi forza e coraggio!
18. Giocare di anticipo : si è visto che prendere delle decisioni in anticipo, decidere cosa fare prima che ci troviamo in una situazione particolare, migliora e rafforza la forza di volontà e l’autocontrollo, senza incorrere in errori e farci prendere impreparati. Quante volte ci siamo trovati nella situazione di iniziare una dieta e venire invitati a una festa? Se decidiamo a priori, eventualmente anche mangiando prima di andare alla festa, ci permette di non mangiare cose che non potremmo, classici rustici, patatine, cocktails etc. Oppure quante volte prima di una Maratona abbiamo corso una Mezza Maratona in preparazione e forzare più del dovuto? Se devo correre una gara in preparazione di un’altra più importante, devo in anticipo sapere come gestire la gara per non rischiare di forzare e andare incontro a uno stato di affaticamento non desiderato.
Quello che abbiamo pocanzi visto non sono altro che alcune delle strategie che possiamo attuare per migliorare la nostra forza di volontà e raggiungere ogni genere di obiettivo, che sia dimagrire, correre una maratona, non fumare, etc. Come ogni attività pratica è giusto che queste strategie diventino “azioni concrete” , quindi siano messe in atto quotidianamente per migliorare la propria capacità di fronteggiare ogni difficoltà e raggiungere il proprio obiettivo. Quindi non vi resta che iniziare con i buoni propositi e focalizzarvi sul vostro obiettivo, cercando di monitorare costantemente i progressi raggiunti, ricordandovi che “ogni Maratona inizia da un singolo passo” !

Per entrare nel sito "Runnig-zen" clicca qui.


Nessun commento:

Posta un commento