lunedì 13 febbraio 2017

Peso corporeo - insonnia - fame. Scritto dal Prof. Pierluigi Rossi su "Coaching Emozionale".

Il corpo umano ha leggi ormonali programmate sulla alternanza del giorno e della notte, che controllano i ritmi biologici e i comportamenti primari come la alimentazione giornaliera. Nella società dell’immagine c’è il grande rischio di dimenticare il proprio ” ”, cioè la nostra struttura biologica soggettiva, per correre solo dietro all’immagine estetica.
Durante la notte le cellule dello stomaco producono un ormone , la , definito ormone dell’appetito e del desiderio dei . La grelina viene prodotta in giusta dose quando si dorme con un profondo sonno ristoratore. Al mattino la grelina influenza il desiderio di A colazione ogni popolo in ogni tempo e ad ogni latitudine geografica ha messo alimenti ricchi di glucidi nel rispetto di questa tendenza naturale.
Va fatta la colazione per soddisfare l’effetto della grelina, così il desiderio di glucidi viene realizzato subito all’inizio della giornata. I carboidrati danno una pronta energia per iniziare bene il giorno lavorativo. La colazione con i carboidrati blocca la secrezione di grelina e condiziona il , il senso dell’appetito e della  per tutto il giorno. Il giusto apporto di carboidrati è di almeno 25 grammi nella colazione. Se non si fa colazione con i carboidrati o non si mangia proprio nulla, la grelina rimane nel sangue , così il senso della fame e appetito permane tutto il giorno. Senza colazione il cervello perde la sua concentrazione, la memoria, l’attenzione, l’appredimento si riducono. La natura vuole che il corpo umano mangi carboidrati all’inizio della sua giornata. Se non si rispetta questo ordine naturale tutta la giornata inizia male, è compromessa nella sua efficacia. Saltare la colazione, fare un veloce spuntino a pranzo fa arrivare a cena con tanta grelina nel sangue. Cosi nasce la grande fame della sera che si conclude con una solenne abbuffata alimentare. Quando l’organismo richiede il minor apporto di  perchè va verso il riposo notturno, si dà il maggior numero di  nella giornata. E’ un grave errore nutrizionale che porta ad un aumento di  corporeo e di . Il maggior introito calorico a cena causa disturbi del sonno, cattiva qualità del sonno,, frequenti risvegli durante la notte. Tutti questi disturbi del sonno portano ad un aumento della grelina durante la notte, che altera il senso dell’appetito e della fame verso alimenti ricchi di carboidrati durante la giornata. In particolare in autunno e inverno. L’ inoltre causa una riduzione di un altro ormone, la , che è l’ormone della sazietà e del blocco del desiderio di introdurre cibo. Chi dorme poco, tende ad ingrassare perchè viene alterato il suo  di appetito e di fame. Per  occorre dormire, avere una buona qualità del sonno, che porta al controllo nella secrezione di grelina e di leptina. Per  occorre dormire bene ,non solo ridurre l’apporto calorico giornaliero. Chi accumula grasso nell’addome russa e ha una cattiva qualità del sonno. Il tutto porta ad una aumento di grelina nel sangue e di riduzione della leptina, che condiziona la mano che porta il cibo dal piatto alla bocca.
Il cibo sulla tavola è uguale per tutti, come composizione nutrizionale. Ciascuno ha il suo corpo, unico e diverso da gli altri. Allora prima conoscere il proprio corpo, il proprio ” Io Biologico” e poi scegliere il cibo necessario al proprio organismo.
Conosci il corpo. Scegli il tuo cibo.
Queste sono le basi della ”  molecolare”, introdurre le ” molecole – nutrienti”, richieste dal proprio corpo nel rispetto dei ritmi biologici.

Per entrare nel sito "Coaching Emozionale" clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento