domenica 18 settembre 2016

Questo post ti aprirà... gli occhi?? Scritto da Alessia Belgiovine.

Quando ho iniziato mesi fa a curare di più il mio corpo, a fare più sport e mangiare in modo più sano ho iniziato ad informarmi leggendo su siti e siti, ascoltando nutrizionisti in televisione e seguendo trasmissioni specifiche sull’argomento per cercare di capire come funziona il nostro organismo e come mangiare non solo in modo sano ma in modo “giusto”. In che senso? Ora mi spiego meglio..
Chi di noi non ha mai sentito dire che quel dato cibo non andrebbe mangiato in abbinamento con un altro? Un esempio su tutti : pane e patate insieme sono da evitare.. ma perché?? Io sono una persona che vuole sempre avere le idee chiare e se non so il motivo di una cosa cerco e ricerco finché la spiegazione che trovo non mi convince a pieno se no.. continuo a fare di testa mia ;)
Immagine
E dopo diverse ricerche mi sono trovata davanti questa fantastica tabella che spiega nello specifico quali sono le associazioni tollerabili, quella da evitare e quelle ottimali.. Ma chiaramente ora vi spiego il perché di questa tabella.La digestione del nostro organismo avviene in fasi differenti e sequenziali :
  • CARBOIDRATI : la digestione avviene in bocca, stomaco e intestino tenue
  • PROTEINE : la digestione avviene nello stomaco e nell’intestino tenue
  • GRASSI : la digestione avviene nell’intestino tenue
Tutti gli alimenti, tranne rarissime eccezioni, sono costituiti da una combinazione di questi principi nutritivi: ciò però non significa che possiamo mangiare qualsiasi cosa, ma che i nostri organi si sono certamente adattati alle combinazioni naturali, molto meno alle manipolazioni alimentare dell’uomo che associa cibi od alimenti più variegati, senza preoccuparsi delle buone o cattive digestioni che può avere. Combinando nel modo adatto e salubre i cibi, si ottiene un miglioramento di digestione e dell’assorbimento delle sostanze salubri che sono poi veicolate dal sangue alle cellule dell’organismo. Tornando al nostro esempio di “pane&patate” le patate non dovrebbero mai essere mescolate con : cereali come frumento/grano, il mais, il riso,l’orzo,l’avena, il miglio ecc perché la fecola di patate e l’amido di cereali generalmente non si digeriscono contemporaneamente, cosicché quello che è stato elaborato per primo deve attendere la digestione dell’altro e per essere assorbito e ciò significa che nell’attesa entra in fermentazione mal sana.
Un altro esempio ? Arance e pane; in questa combinazione gli acidi, impedendo lo sdoppiamento normale dell’amido in maltosio e glucosio, originano una fermentazione acida che favorisce l’acidificazione del sangue. E’ pregiudiziale pure cibarsi contemporaneamente di frutta acida e dolce, perché si originano inconvenienti fermentazioni. Invece la frutta acida si combina bene con la oleosa, mangiando per prima la acida, ad esempio aranci con noci. La frutta dolce e sugosa combina a meraviglia con gli amidi contenuti nelle castagne, le banane, il pinocchio (seme di pino).
Quello che vi voglio dire in soldoni è che rispettando questa tabella non solo eviterete quei gonfiori che spesso percepite a fine pasto ma eviterete anche di ingrassare!! Seguendo questi semplici trucchi” e combinando in modo corretto gli alimenti permetterete al vostro organismo di digerire in maniera corretta e quindi di non assimilare senza digerire qualcuno degli alimenti che avete gustato : non dovrete rinunciare a nulla insomma, semplicemente se decidete di mangiare il formaggio cercate di evitare di mischiarlo con pesce/carne, fatevi un bel pasto a base di vari tipi di formaggio in modo da garantire la varietà al vostro palato ma anche al vostro corpo la possibilità di digerire tutto in maniera corretta :) 
Ovviamente non succede nulla di male se per una volta mischiate due alimenti che non si tollerano tra loro.. quello che vi suggerisco è di non far si che determinate associazioni siano una costante nel vostro piatto e vedrete i cambiamenti!! 
Un abbraccio, Ale

Per entrare nel blog di Alessia clicca qui.

1 commento:

  1. Ottima lettura, molto interessante! Posso segnalarti questa intervista a Pietro Guerrieri, direttore generale di SES Astra Italia, sul futuro della tv italiana? https://www.youtube.com/watch?t=200&v=pxZg5u7lJiw

    RispondiElimina