lunedì 16 gennaio 2017

La via molecolare alla salute e al peso forma. Scritto dal Dott. Pier Luigi Rossi.

Dott. Pier Luigi Rossi.
Il corpo umano è una vitale formula biochimica composta dalle molecole introdotte con gli alimenti e con la respirazione. Quando manca una molecola alimentare (carenza di fibra alimentare oppure di modulatori genici vegetali e marini) oppure si ha un eccesso di molecole aggressive (acidi grassi saturi di origine animale) la formula vitale si altera, con il risultato di sviluppare una patologia.
Non mangiamo le Calorie, ma le molecole alimentari. Questa riflessione scientifica sta alla base del mio metodo molecolare di alimentazione consapevole, che ho definito come "via molecolare" alla salute e al recupero di una sano peso forma.
UNA GIORNATA ALIMENTARE con il METODO MOLECOLARE.
La giornata alimentare è cadenzata da cinque contatti con il cibo: colazione, spuntino mattina, pranzo, merenda, cena. Mangiare ogni tre ore per tenere sotto controllo glicemia e insulina: scelte fondamentali per dimagrire e per eliminare la continua sensazione di fame!
Sono consigliati almeno 10 bicchieri di acqua distribuiti nell’arco della giornata, ottima scelta è assumere un bicchiere di acqua ogni ora. Per avere buona funzionalità e digestione intestinale occorre introdurre acqua o bevande durante il giorno.
Dalle CALORIE alle MOLECOLE.
Non è il calcolo giornaliero delle calorie a condizionare il peso corporeo, ma sopratutto la QUALITA’ e la COMBINAZIONE MOLECOLARE dei pasti.
Cioè è la qualità degli alimenti piuttosto che la quantità a determinare l’accumulo o la perdita di massa grassa corporea. Certo ciascuno di noi si accorge quando supera la dose “normale” di cibo in ogni pasto. Non riporto le grammature perché è dominante la qualità e la combinazione alimentare a determinare il profilo metabolico ed ormonale dopo ogni pasto.
Il metodo molecolare vuole superare il calcolo delle calorie per affermare un modello di alimentazione in cui è primaria la consapevole scelta degli alimenti in ogni pasto. Ogni volta che mangiamo il nostro sangue cambia la sua composizione in rapporto agli alimenti ingeriti. Quindi l’articolazione della giornata alimentare tiene conto di questa affermazione.
In particolare occorre tenere sotto controllo la glicemia post prandiale, cioè il picco glicemico ed insulinemico dopo ogni pasto, sopratutto a cena!
Consiglio di scegliere una colazione proteica o glucidica, la colazione è un vero pasto ed è il cardine dell’intera giornata alimentare, condiziona il profilo metabolico ed ormonale dell’intera giornata.
COLAZIONE PROTEICA
- Bevanda calda: tè o orzo, o tisana o caffè non zuccherato o limonata calda o una tazza di acqua calda con un cucchiaio di cacao amaro in polvere
- Alimento proteico: yogurt da latte scremato o intero (bovino o capra) ricotta vaccina (g 100), o frittata con 2 albumi oppure un uovo intero o formaggio fresco e molle…
- Alimento glucidico: fiocchi di frumento integrali g 30, o fiocchi di avena g 30, o fiocchi di mais g 30, o muesli g 30, o gallette di riso o farro o mais o altro cereale (fatte in casa) o frutta fresca di stagione
- Frutta secca: noci 2 gherigli, o 5 mandorle, o 5 nocciole.
COLAZIONE GLUCIDICA
- Bevanda calda: tè o orzo, o tisana o caffè non zuccherato o limonata calda o una tazza di acqua calda con un cucchiaio di cacao amaro in polvere
- Alimento glucidico: Crema Budwing oppure una tazza di latte vegetale (riso, avena, farro, miglio, soia...) con fiocchi di frumento integrali g 30, o fiocchi di avena g 30, o fiocchi di mais o muesli o gallette di riso o farro o mais o altro cereale (fatte in casa) o frutta fresca di stagione
- Alimento proteico: ricotta vaccina o formaggio fresco e molle o frittata con 2 albumi oppure un uovo intero o formaggio …
- Frutta secca: noci 2 gherigli, o 5 mandorle, o 5 nocciole.
SPUNTINO MATTINA
Lo spuntino della mattina va realizzato con frutta fresca di stagione o un centrifugato di frutta e verdura.
PRANZO
Ogni pranzo è organizzato con questo schema dietetico:
1 - VERDURA CRUDA MISTA di STAGIONE iniziare il pranzo con una cruditè composta con ortaggi freschi e misti di stagione con dose libera, a volontà; Consiglio di preparare un piatto di insalata con foglia verde, finemente tritata, mista con ortaggi fibrosi:pomodori, finocchi, sedani, peperoni, cetrioli, cipolla, topinambur, carote…finemente tritati per agevolare la digestione gastrica, cioè migliorare il tempo di permanenza del cibo nella cavità gastrica: Carciofi, Cetrioli, Finocchi, Lattuga, Peperoni verdi, gialli, rossi, Pomodori, Indivia, Indivia belga, Scarola, Sedano,Valeriana, Rucola, Songino, Ricciolina, Radicchio verde o/e rosso, Carote, Cipolle,Topinambur
2 - PIATTO UNICO o piatto di carboidrati (pasta o riso o cereali vari o legumi o patate….) o piatto proteico (carne bianca o rossa, pesce, prosciutto crudo magro o bresaola o uova o formaggi freschi e molli); applicare la regola del PIATTO UNICO : se si mangia il primo piatto con carboidrati non si mangia il secondo piatto (piatto proteico)
3 - OLIO EXTRA VERGINE di OLIVA (condimento a crudo o per la cottura)
4 - PANE INTEGRALE è consigliato solo quando si sceglie di mangiare il piatto proteico, non si mangia pane quando si sceglie di mangiare la pasta o riso o altri alimenti con carboidrati
5- VERDURA COTTA di STAGIONE
il pranzo termina con un piatto di verdura cotta di stagione (porzione libera, a volontà) quando è possibile, consiglio di mangiare la verdura cotta tal quale, oppure come minestrone oppure passato di verdura oppure crema vegetale; la verdura cotta è un piatto caldo utile alla fine del pasto per favorire la digestione gastrica, ridurre il tempo di permanenza del cibo all’interno dello stomaco; inoltre la verdura cotta consente di assorbire meglio i caroteni essenziali per ottenere una migliore modulazione del genica del DNA da parte delle molecole alimentari: Asparagi, Broccoli, Broccoletti,Carote, Cavoli, Cavolfiore, Cicoria, Fagiolini, Finocchi, Lattuga, Melanzane, Pomodori, Peperoni verdi o rossi o gialli grigliati, Rape, Zucchine, Spinaci, Bieta, Sedano,Topinambur,Zucca
SPUNTINO POMERIGGIO
Lo spuntino del pomeriggio va realizzato con frutta fresca di stagione o con un centrifugato di frutta e verdura o con un vasetto di yogurt e una bevanda calda a base di orzo oppure di tè verde o tisana
CENA
Ogni cena è organizzata con questo schema dietetico
1- VERDURA CRUDA MISTA di STAGIONE iniziare il pranzo con una cruditè composta con ortaggi freschi e misti di stagione con dose libera, a volontà (vedere pranzo)
2 - PIATTO PROTEICO carne bianca o rossa, pesce, prosciutto crudo magro o bresaola o uova o formaggi freschi e molli…, con questa organizzazione settimanale, indicazioni sette alimenti proteici per sette cene :
PESCE ……………….. ………………….3 porzioni
CARNE BIANCA……………………….. 1 porzioni
CARNE ROSSA………………………….1 porzione
PROSCIUTTO CRUDO MAGRO o BRESAOLA o UOVA ....1 porzione
FORMAGGI FRESCHI E MOLLI…….....1 porzione
3 - OLIO EXTRA VERGINE di OLIVA (condimento a crudo o per la cottura)
4 - PANE INTEGRALE o cereale integrali (farro o avena o orzo o grano saraceno o miglio o riso integrale o quinoa o amaranto...) da utilizzare in un minestrone o passato di verdura o crema vegetale con cui concludere la cena
5 - VERDURA COTTA di STAGIONE
la cena termina con un piatto di verdura cotta di stagione (porzione libera, a volontà), la verdura cotta può essere ingerita tal quale, oppure come passato di verdura oppure come minestrone solo verdura oppure crema vegetale; un piatto caldo assunto al termine della cena favorisce la digestione notturna.
DOPO CENA
é consigliata una tisana per l’igiene e il benessere intestinale con finocchio dolce oppure menta piperita oppure con altra pianta officinale gradita. E' consigliata una porzione di semi oleosi (noci o mandorle o nocciole o pinoli o altri semi).

Post pubblicato su fb nel profilo del Dott. Pier Luigi Rossi in data 26-01-15.
Per entrare nel sito del Dott. Pier Luigi Rossi clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento