martedì 1 novembre 2016

Noci, pistacchi e frutta secca aiutano a combattere i chili di troppo. Scritto da Verdiana Amorosi. Pubblicato su "GreenMe".

mixed nuts
State combattendo con i chili di troppo? Inserite della frutta secca nella vostra dieta, vi aiuterà a perdere peso e a tenerlo sotto controllo!
A rivelare questo effetto benefico della frutta a guscio è uno studio pubblicato sul Journal of American College of Nutrition, condotto da un gruppo di ricercatori americani, che hanno analizzato i fattori di rischio per le malattie cardiache, il diabete di tipo 2 e la sindrome metabolica nei consumatori di frutta secca, in particolare mandorle, noci, anacardi, nocciole, noci di macadamia, pinoli e pistacchi.
Dai risultati delle analisi – che hanno coinvolto un campione di 13.292 persone - è emerso che chi consuma questi frutti evidenzia alti livelli di lipoproteine, alta densità di colesterolo HDL (quello buono, che aiuta ad eliminare i grassi cattivi dal sangue) e bassi livelli di proteina C-reattiva, un elemento che può provocare una serie di malattie croniche, tra cui le cardiopatie, ma anche un minor peso corporeo!
"Una delle scoperte più interessanti - ha spiegato Carol O'Neil, ricercatore presso il Louisiana State University Agricultural Center e primo autore dello studio - è stato il fatto che i consumatori di questi frutti presentavano un minor peso corporeo e un minore indice di massa corporea (BMI) rispetto ai non consumatori".
In breve, chi mangia regolarmente dosi contenute di noci, pistacchi, mandorle e anacardi vede diminuire il rischio di ammalarsi di alcune malattie gravi e a tenere sotto controllo il peso.
In particolare, chi consuma le noci ha evidenziato una prevalenza inferiore di quattro fattori di rischio legati a sindromi metaboliche, come obesità addominale, pressione alta, elevata glicemia a digiuno e bassi livelli di lipoproteine ad alta densità di colesterolo.
"La frutta secca – ha concluso O'Neil - deve essere parte integrante di una dieta sana e deve essere incoraggiata dai professionisti della salute, dai dietisti registrati in particolare".
Via libera quindi a noci, pistacchi, mandorle, pinoli e nocciole, purché consumati in piccole quantità e inseriti in una dieta bilanciata!

Per entrare nel sito "GreenMe" clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento